Comunicato AFE 20 novembre 2017

L'Accademia Forense Europea e' nuovamente venuta a conoscenza dell'invio di una e-mail a firma del presidente avv. Mario Pinchera, indirizzata alla Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Procura della Repubblica di Roma, Consiglio Nazionale Forense e Ordine Avvocati di Roma, riguardante questioni relative agli avvocati stabiliti. L'associazione, e il presidente della stessa, disconosce sia il contenuto della comunicazione che l'indirizzo dal quale e' stata inviata (afe.presidenza@gmail.com) e perseguira' nelle opportune sedi l'autore della medesima. Si prega di dare massima diffusione alla presente comunicazione. Il Direttivo dell'Accademia Forense Europea.

Comunicato AFE 9 giugno 2017

L'Accademia Forense Europea in seguito alla circolare del Ministero della Giustizia relativa al Riconoscimento dei Titoli, diffusa successivamente a tutti i COA territoriali dal Consiglio Nazionale Forense, comunica che il giorno 22 giugno 2017 si terra' un convegno nel quale verra' analizzata la questione alla presenza di esponenti del CNF, del COA di Roma e della Cassa Forense. Inoltre, l'Associazione intraprendera' tutte le azioni necessarie al fine di tutelare le eventuali lesioni del diritto della Unione Europea. Il Direttivo dell'Accademia Forense Europea.

Comunicato AFE 17 ottobre 2016

L'Accademia Forense Europea e' venuta a conoscenza, tramite diverse segnalazioni, che e' stata inviata una e-mail a firma del presidente avv. Mario Pinchera, indirizzata al CNF e ai Presidenti degli Ordini territoriali forensi riguardante questioni relative agli avvocati stabiliti. L'associazione, e il presidente della stessa, disconosce il contenuto della comunicazione e perseguira' nelle opportune sedi l'autore della medesima. Si prega di dare massima diffusione alla presente comunicazione. Il Direttivo dell'Accademia Forense Europea.

Comunicato AFE 20 aprile 2015

Ci giungono segnalazioni relative ad una e-mail che sta circolando in questi giorni a firma dell'Accademia Forense Europea avente come oggetto "Truffa in Romania" e riportando il nome di tre avvocati romani come autori della stessa. L'AFE prende le distanze da questa comunicazione disconoscendone il contenuto nonche' l'indirizzo dal quale e' inviata che, si specifica, non e' quello dell'associazione. La Presidenza.

Sentenza Grande Sezione Corte di Giustizia dell'Unione Europea caso Torresi C-58/13 e C-59/13

La Corte di Giustizia Europea stabilisce ancora una volta che la professione di avvocato con il titolo ottenuto in un altro Stato membro non costituisce una pratica abusiva.

Leggi l'intera notizia

Campagna Tesseramento 2015

Iscriviti o rinnova la tua iscrizione all'Accademia Forense Europea per l'anno 2015.

Maggiori informazioni

Nuova Sezione Italo-Spagnola dell'ICAM

24-11-2013

Maggiori informazioni riguardanti la nuova Sezione sono disponibili in questa pagina

Assemblea Ordinaria dell'Accademia Forense Europea

19-09-2013

L'Assemblea Ordinaria dell'AFE è convocata per il giorno 23 settembre 2013 ore 20:00 presso la Sala Rotonda della Basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria in Roma Piazza Euclide

Abogados: l'Antitrust condanna 5 Ordini Forensi

18-05-2013

L’Antitrust a favore degli abogados: gli ordini non possono penalizzare l’abilitazione ottenuta in Spagna

Leggi L'articolo

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma vince all’AGCM con GOP e Tonucci nel procedimento relativo agli “Abogados”

18-05-2013

Importante passo avanti per il riconoscimento del cd. Diritto di Stabilimento

Leggi L'articolo

"Comunicato AFE"

07-02-2013

Domanda pregiudiziale dinanzi la Corte di Giustizia Europea sul c.d. ”abuso del diritto”

Leggi L'articolo

"Comunicato stampa CNF"

04-02-2013

Il 30 gennaio il CNF ha inoltrato alla Corte di Giustizia delle Comunità europee un rinvio pregiudiziale sull’articolo 3 della direttiva 98/5 “stabilimento avvocati”.

Leggi L'articolo

Convegno "Diritto di Stabilimento in Italia"

25-01-2013

Grande successo ha riscosso il Primo Convegno sul diritto di stabilimento.

Leggi L'articolo

L'Accademia Forense Europea nasce dall'esperienza di persone che hanno studiato ed approfondito il proprio bagaglio giuridico culturale all'estero, le quali hanno rilevato diverse difficoltà nell'inserimento del sistema professionale italiano alla luce delle molteplici e contrastanti interpretazioni che sono state date alle direttive europee e al loro conseguente recepimento.